Sette i progetti al vaglio dell’amministrazione

I fatti danno ragione a chi voleva la riapertura del bando, in estate, considerato che era venuta a mancare la comunicazione pubblica sull’iniziativa – quella sulla democrazia partecipata – al punto che solo due erano stati i progetti presentanti. E gli stessi due progetti, per problematiche diverse e ritiri, erano stati “ibernati”, con la rimessa in gioco di tutto.